REGOLAMENTO

REGOLAMENTO TECNICO “ENDURANCE MOPED”

STAGIONE 2024

ART. 01 – ORGANIZZATORE

 Il MOTOCLUB MX-MOPED organizza eventi non agonistici di carattere endurance dedicati ai moped (motopedali Piaggio, Atala, Garelli, Rizzato, Malagutti…ecc) ai prototipi e agli SCOOTERCROSS.

Le manifestazioni hanno durata compresa tra le 2 e le 24 ore (continuative o frazionate) e si svolgono su circuiti fuoristrada (enduro/cross) o misti (terra/asfalto).

ART. 02 – CATEGORIE

L’evento sarà aperto a tutti i Moped 2T ,Prototipi e SCOOTERCORSS,50 a marcee automatici con trasmissione a cinghia (con o senza variatore) o a catena e di cilindrata compresa tra 65cc e 85cc, in base alle seguenti categorie:

1.  CLASSE 65

cilindrata sino a 65cc (toll. 2cc)ammesse modifiche ai carter (raccordi, riporti, stucchi)sono ammessi carter non originali purché commerciali (carter principali artigianali non ammessi) e di derivazione mopedsostituzione e lavorazione cilindro (di derivazione moped) sono ammesse accensioni non originali

ammesse modifiche o sostituzione della frizione (deve essere presente) sono ammesse modifiche al sistema di alimentazione (basette, supporti e “carterini” per pacchi lamellari) sono ammessi scarichi non originali, purché silenziati la tipologia di trasmissione deve essere quella originale sistema di raffreddamento originale (no liquido)

sono ammesse sostituzioni del manubrio sono ammessi comandi gas “rapidi” carburatore massimo 13/13mm.

è possibile rinforzare il telaio purché non si stravolga l’originalità delmezzo; è possibile sostituire il serbatoio o aggiungere un serbatoio secondario le forcelle e il forcellone posteriore (o slitta) possono essere modificati o sostituiti con prodotti non di derivazione moped (anche autocostruiti); è obbligatoria la sostituzione delle campane frizione in ghisa con campane in acciaio o alluminio rinforzato (con anello d’acciaio) ammessi cerchi fino a 17” (anche non moped)

è possibile installare impianti frenanti diversi da quelli di primo equipaggiamento

Obbligatoria la rimozione del cavalletto ed eventuali pedane passeggero ogni modifica non esplicitamente concessa deve essere ritenuta non concessa

2.  CLASSE 80

come per la CLASSE 65 ma con le seguenti differenze:

cilindrata sino a 80cc (toll. 2cc) le modifiche al motore permettono anche barenature e riposizionamento dei prigionieri (incluso passaggio da 3 a 4 prigionieri) sono ammessi cilindri non di derviazione moped sono ammesse frizioni non di derivazione moped (la frizione deve essere presente)  carburatore massimo 19 mm

 

 

3.  PROTO MOPED

Cilindrata fino a 85cc 2T monocilindrico (toll. 2cc) Telaio esclusivamente di provenienza moped. Ammesso ogni tipo di rinforzo purché il telaio moped sia presente nella sua interezza e funzionalità. Carter motore esclusivamente di provenienza moped ammessi cerchi fino a 19”

Carburatore massimo 32mm

Sistema di raffreddamento libero (aria o liquido) Sospensioni libere

Trasmissione libera Scarico silenziato

4.  SCOOTERCROSS

Cilindrata fino a 75cc 2T monocilindrico (toll. 2cc) Ammesse modifiche ai carter

Ammesse modifiche al cilindro

Ammessa componentistica aftermarket (specifica per scooter) Carene obbligatorie (anche modificate)

Ammessi rinforzi al telaio

le sospensioni possono essere sostituite (specifiche per scooter) Scarico silenziato

Cerchi scooter

Carburatore massimo 24mm Sistema di raffreddamento libero Trasmissione libera

Obbligatoria la rimozione del cavalletto ed eventuali pedane passeggero

 

5.  PROTO OPEN

Cilindrata fino a 85cc 2T monocilindrico (toll. 2cc)

Telaio libero (incluso pit bike, scooter, cross, autocostruito ecc) Carter motore liberi (anche non moped, anche blocco scooter completo) Carter motore ammessi: provenienza moped, blocco scooter, minicross, auto costruiti. Si specifica per AUTOCOSTRUITI SI INTENDONO PRODOTTI in proprio NON COMMERCIALIZZATI a nessun livello.

Dimensioni cerchi max 19” Carburatore massimo 32mm

Sistema di raffreddamento libero (aria o liquido) Sospensioni libere

Trasmissione libera Scarico silenziato

 

6. 50 STARS

– cilindrata max 50 cc

– carter ammessi: commerciali a marce, artigianali a variatore (tipo: RB, CGR, ZR, SEVEN, ecc.) o a marce di serie.

– telaio libero

– ruote misura max 21

 PIT BIKE

– cilindrata max 190 cc – 4 tempi

– nessuna limitazione per il resto

Per tutte le categorie obbligo di scarico silenziato

–   MOTO ELETTRICHE

ammesse in categoria 50 Stars  potenza ammessa paragonabile a 85 cc.

In caso di dubbi i partecipanti sono invitati a presentare richieste di

chiarimenti all’organizzazione prima dell’iscrizione.

ART. 03 – ISCRIZIONI

 Le domande d’iscrizione sono considerate accolte solo a seguito di pagamento

dalla tassa d’iscrizione (bonifico bancario o PayPal).

Il numero massimo di partecipanti alla manifestazione verrà stabilito dall’organizzazione in funzione delle caratteristiche del percorso (lunghezza, dimensioni).

Le domande d’iscrizione presentate successivamente alla scadenza possono essere ammesse nella misura in cui siano ancora disponibili dei posti liberi ma è prevista una maggiorazione della tassa di iscrizione.

Le lista dei partecipanti iscritti viene pubblicata ed aggiornata regolarmente sulla pagina e sul gruppo Facebook del motoclub.

 

 

ART. 04 – DISPOSIZIONI GENERALI

 

Gli organizzatori si riservano il diritto di non ammettere alla manifestazione moto con non-conformità tecniche o che non rispettino i requisiti minimi di sicurezza (Art. 5 del regolamento)

Le moto devono avere scarichi silenziati.

Ogni team che durante la manifestazione presenterà la rottura dello scarico dovrà obbligatoriamente ripararlo/sostituirlo entro 3 giri massimo, pena sosta di 5 minuti nell’area rifornimento/cambio piloti.

I team che, nonostante il richiamo, non provvedano alla riparazione/sostituzione dello scarico verranno esclusi dalla manifestazione.

Per le sessioni effettuate in notturna, qualora non fosse disponibile un impianto di illuminazione del circuito, le moto devono essere dotate di luce anteriore e posteriore.

Gli orari in cui è necessario accendere le luci sono definiti dagli organizzatori.

Le luci devono permettere una guida sicura, ovvero garantire buona visibilità al pilota e rendere visibile il mezzo agli altri piloti. Non sono ammesse luci lampeggianti.

La scelta degli pneumatici è libera.

Qualsiasi operazione sulla moto va effettuata solo ed esclusivamente nell’area

box/paddock.

Il rifornimento è permesso solo nella apposita area rifornimento o ai box. Durante le attività di rifornimento il motore deve essere spento.

Se un pilota rimane senza benzina o ha dei problemi tecnici alla moto, dovrà provvedere in autonomia a spostarlo in zona sicura al di fuori della pista, senza intralciare in nessun modo gli altri partecipanti e deve spingere la moto nella zona di rifornimento/cambio piloti seguendo le indicazioni dei commissari di percorso.

In alternativa può essere raggiunto da un (1) membro del team se si trova in una zona difficile del tracciato (solo dopo essersi messo in una posizione da non creare ostacolo per gli altri partecipanti).

 

I numeri di tabella non sono forniti dall’organizzazione, I team dovranno provvedere ad applicare il proprio numero ben in vista nella tabella anteriore.

I partecipanti che vogliano scegliere il proprio numero devono prenotarlo sul sito , diversamente gliene verrà assegnato uno dall’organizzazione.

 

ART. 05 – PARTENZA E SVOLGIMENTO

 

Circa 20 minuti prima della partenza ha luogo il briefing con i piloti/team. Successivamente i piloti verranno chiamati uno ad uno ad entrare in pista per il posizionamento.

Qui è possibile per i meccanici effettuare l’assistenza fino al completamento

dello schieramento.

La partenza avverrà a motore spento.

Qualora il numero di partecipanti lo imponga, la partenza potrà essere scaglionata tra una categoria e l’altra o, in alternativa, verranno organizzate due diverse sessioni.

In caso di falsa partenza è prevista una penalità di 3 giri.

Il cambio pilota e il rifornimento devono essere effettuati unicamente nella zona predisposta dagli organizzatori o ai box; una volta finito le operazioni, il meccanico o i piloti dovranno liberare la zona per facilitare le operazioni degli altri piloti/team.

Per motivi di sicurezza e di buon svolgimento della manifestazione, un commissario verificherà che i transponder siano ben fissati, che il casco sia ben allacciato e che i piloti tengano un’andatura moderata nei box.

Quando un pilota esce dal percorso con la sua moto (per esempio causa caduta, errore di guida, etc.) deve rientrare nel circuito dallo stesso punto dal quale e` uscito.

Qualora ciò non fosse possibile (ad esempio per motivi di sicurezza) il pilota deve rientrare da un punto quanto più vicino possibile a quello d’uscita.

Questo non deve in alcun modo garantire un vantaggio in termini di tempo. Qualora il taglio del percorso sia volontario o determini un evidente vantaggio, indipendentemente dall’entità del taglio, il pilota verrà penalizzato.

Le penalità possono andare da uno o più giri sino all’esclusione dalla

manifestazione.

La decisione del livello di penalità spetta all’organizzazione in base alla

gravità dell’evento.

Ogni pilota potrà prendere parte alla manifestazione solo nel team con cui si è iscritto, non è possibile partecipare con altro equipaggio (pena l’esclusione di entrambi i team con i quali il pilota ha partecipato).

Segnalazioni con le bandiere:

  • Gialla: pericolo lungo il percorso, rallentare e guidare a vista, vietati i sorpassi
  • Rossa: sessione
  • Nera: uscire dal percorso, penalità di tempo o
  • A scacchi: traguardo raggiunto/fine della
  • Verde 10” allo start

Allo scadere del tempo regolamentare al pilota del Team che in quel momento avrà effettuato più giri verrà esposto il cartello di -1 giro.

L’organizzazione si riserva il diritto d’interrompere o di annullare la sessione o l’intera manifestazione qualora l’esecuzione fosse impossibile per cause di forza maggiore (incidente, condizioni meteorologiche o altro).

Le manifestazioni annullate prima del loro inizio vengono riprogrammate in una

data scelta dall’organizzazione.

Per le manifestazioni annullate in corso le premiazioni vengono effettuate

considerando le posizioni al momento dell’interruzione.

ART. 06 – REGOLE SPECIFICHE PER 24H

I team sono composti da un massimo di 5 persone.

Ogni pilota deve presentare certificato medico (sufficiente certificato di buona salute o per attivita` non agonistica)

Per tutte le categorie valgono le prescrizioni tecniche riportate all’ Art.02

Ogni team ha a disposizione due coppie di carter principali. Tutte le riparazioni sono ammesse.

Per ogni team è ammesso al max 1 meccanico o 1 altro pilota del team nella zona rifornimento/cambio piloti.

ART. 07 – VERIFICHE TECNICHE

Un pilota/rappresentate per ogni equipaggio iscritto dovrà presentarsi alle Verifiche Tecniche nell’orario definito nel programma della manifestazione.

Tutti i motori verranno piombati o marcati.

E’ ammesso un solo motore (coppia di carter) per tutta la durata della sessione. Gruppo termico e altri componenti possono essere sostituiti in caso di rottura. Verifiche tecniche di dettaglio potranno essere effettuate su equipaggi selezionati in maniera casuale.

Tutti i piloti devono essere in possesso di tessera associativa.

I piloti/team che non avranno adempiuto alle operazioni preliminari e del ritiro del transponder non saranno ammessi alle sessioni.

Non sono previsti rimborsi per chi non si presenta.

A   fine    manifestazione    è   obbligatorio   riconsegnare    i   transponder

all’organizzazione, pena ammenda di € 300,00.

I primi 3 Piloti/Team classificati di ciascuna categoria dovranno obbligatoriamente lasciare il motociclo nella zona VERIFICHE TECNICHE per 30 minuti.

L’eventuale richiesta di verifica può essere effettuata dai team partecipanti entro la mezz’ora successiva al termine della manifestazione, versando la cifra di 200,00€.

Se la moto oggetto di verifica risulta irregolare verrà escluso dalla classifica, in caso contrario l’equipaggio verrà risarcito con i 200,00€ versati dal team che ha presentato la richiesta di verifiche quale titolo di risarcimento per la rimessa a punto del mezzo.

L’organizzazione potrà effettuare delle verifiche ai mezzi senza alcun preavviso; lo smontaggio e il rimontaggio sarà a carico del team.

Se il mezzo verificato risulterà non conforme al regolamento sarà penalizzato con esclusione dalla manifestazione.

ART. 08 – CLASSIFICA E PREMIAZIONI

 

Vengono classificati solo i Team che hanno percorso almeno la metà+1 dei giri percorsi dal primo classificato della propria classe.

Viene dichiarato vincitore il Team che al traguardo ha percorso il numero più alto di giri.

In caso di parità di giri vince il Team che è passato per primo al traguardo. L’organizzazione ha il diritto di escludere dalla classifica o penalizzare i corridori che hanno avuto un comportamento poco sportivo oppure che hanno violato il regolamento.

I risultati saranno esposti sul luogo alla fine della manifestazione.

ART. 09 – PREMIAZIONI

Alla fine di ogni manifestazione verranno premiati i migliori 3 Team di ogni categoria.

ART. 10 – DISPOSIZIONI DI SICUREZZA

 È assolutamente vietato l’accesso al circuito al personale non coinvolto nella

manifestazione.

Durante la prova i piloti dovranno indossare un casco integrale omologato, stivali tipo motocross, protezioni e abbigliamento idoneo per una competizione off-road.

Non sono ammessi caschi non integrali o in condizioni non idonee all’uso.

Qualora i pedali vengano rimossi devono essere sostituiti da poggiapiedi pieghevoli.

 

Le leve comando al manubrio devono essere arrotondate alle estremità.

È assolutamente vietato circolare con i mezzi iscritti al di fuori del circuito e dalle zone box/paddock e rifornimento/cambio piloti.

Nella zona di rifornimento è vietato fumare.

Ogni team dovrà essere munito di un estintore durante la manifestazione. I commissari controlleranno nella zona box l’esistenza dello stesso;

L’estintore deve essere presente nella zona rifornimento/cambio pilota durante

lo svolgimento della propria sessione.

I team che non dispongono di estintore non potranno fare rifornimento nell’aera

rifornimento/cambio piloti.

Nel corso di tutta la manifestazione è assolutamente vietato tenere comportamenti scorretti nei confronti dello staff e degli altri partecipanti iscritti, pena la squalifica immediata.

ART. 11 – SANZIONI E PENALITA`

 Le sanzioni e penalità vengono commissionate ad insindacabile giudizio degli organizzatori.

E`possibile che un team venga escluso dalla classifica (può continuare ad accedere in pista) o dalla manifestazione (non può più accedere in pista).

Mezzo non conforme ai requisiti di sicurezza: adeguamento obbligatorio o esclusione dalla manifestazione

Mezzo non conforme alle verifiche tecniche preliminari: cambio di classe o esclusione dalla classifica

Mezzo non conforme alle verifiche tecniche a fine sessione: esclusione dalla classifica

Accesso in pista senza protezioni: pilota escluso dalla manifestazione

Pilota o membro del team che fuma in area rifornimento/cambio piloti: esclusione del team dalla manifestazione

Taglio pista intenzionale: esclusione del team dalla classifica

Accesso in pista autorizzato di un membro del team per soccorso mezzo in panne:

1 giro

Assistenza meccanica in zona rifornimento/cambio pilota o a bordo pista: 3 giri Accesso in pista non autorizzato di un membro del team per soccorso mezzo in panne: 3 giri

Accesso in pista di più mebri del team per soccorso mezzo in panne: 5 giri Sorpasso o condotta non idonea con bandiera gialla sventolante: 5 giri Assistenza meccanica in pista: esclusione del team dalla classifica.

ART. 12 – PROTEZIONE DELL’AMBIENTE 

Ogni partecipante deve comportarsi in modo tale da non danneggiare l’ambiente e disturbare inutilmente i partecipanti alla manifestazione.

Nella zona box/paddock è permesso guidare solo a passo d’uomo e solo quando necessario (per esempio per le verifiche tecniche o per recarsi alla zona di partenza).

Per le operazioni d’assistenza che possono comportare fuoriuscite di olio o

carburante, deve essere utilizzata una base assorbente o impermeabile.

Al termine della manifestazione i piloti/team partecipanti sono responsabili della rimozione di eventuali immondizie.

Devono inoltre essere osservate tutte le possibili ulteriori prescrizioni che dovessero essere disposte dall’organizzazione o gestore del circuito in relazione a rumore, rifiuti, fuochi, etc…

L’inosservanza delle prescrizioni suddette può comportare penalizzazioni sui

tempi o squalifica.

La decisione del livello di penalità spetta all’organizzazione in base alla

gravità dell’evento.

 

ART. 13 – ASSICURAZIONE E RESPONSABILITA` DEI PARTECIPANTI

 Gli eventi del MOTO CLUB MX-MOPED sono assicurati con polizza RC la cui quota per ciascun partecipante è compresa nel tesseramento annuale o giornaliero.

È consigliato a tutti partecipanti delle gare di assicurarsi ulteriormente contro infortuni, includendo i rischi particolari del motociclismo.

Le responsabilità civile e penale per tutti i danni causati da loro o dalle moto da loro utilizzate sono esclusivamente a carico dei partecipanti.

Nella misura in cui il pilota non è lui stesso il proprietario o il detentore della moto, egli esonera tutte le persone partecipi della realizzazione della manifestazione da qualsiasi rivendicazione da parte del proprietario/detentore della moto.

I partecipanti rinunciano per tutti gli incidenti o i danni subiti in relazione alla manifestazione a qualsiasi diritto d’azione o di rivalsa nei confronti di tutte le persone partecipi della realizzazione della manifestazione, in particolare nei confronti:

  • dell’organizzazione, dei suoi incaricati e dei suoi aiutanti,
  • del proprietario o dei proprietari del terreno utilizzato per la manifestazione, nonché degli impianti e delle attrezzature, del gestore del percorso utilizzato per la manifestazione e del suo incaricato o dei suoi incaricati e aiutanti,

Questo accordo assume validità nei confronti di tutte le persone partecipi con

la consegna dell’iscrizione all’organizzazione.

ART. 14 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I partecipanti alle manifestazioni si dichiarano qui d’accordo che i propri dati vengano memorizzati, ceduti e resi pubblici a fini della realizzazione della manifestazione, della classifica e della redazione di articoli o servizi.

Art. 15 – TASSA ISCRIZIONE

La tassa d’iscrizione varia per ogni manifestazione e prevederà sconti per le iscrizioni effettuate con largo anticipo e penalizzazioni per le iscrizioni effettuate a ridosso della manifestazione

 








 

Scroll to top